[…] Per migliorare la loro capacità di resistenza, i novizi facevano esercizi di Qigong, un sistema di respirazione profonda e controllata inteso ad esercitare la forza di volontà e a far giungere a certe parti dimenticate del corpo le «energie vitali». […]

Tratto dal libro “La porta proibita” di Tiziano Terzani (Longanesi 1984). Capitolo 11 «Ottimo per l’individuo, ottimo per la patria. La rinascita delle arti marziali.»

Rispondi